Sulle tracce della Via della Seta

Description

Un itinerario completo per passare sulla Via della Seta con un tocco di originalità. Attraverso passeggiate a cavallo in montagna e pernottamenti nelle yurte, conoscenza con la cultura ed il popolo kirghizo con le sue antiche tradizioni che risalgono all’alba dei tempi. Lo splendore del lago Kel Suu e le cime innevate del passaggio di Tosor lasceranno ricordi positivi ed indimenticabili.

What's included
  • Tutti transferimenti in comfortabile veicolo con aria condizionata
  • Professionale conducente anglofono (2-4 pax)
  • Professionale conducente russo (6-10 pax)
  • Sistemazione descritto nel programma (yurta, hotel, guesthouse)
  • Colazione
  • Visita dei luoghi lungo il percorso
  • Acqua minerale
  • Permesso dell`entrata nella zona della frontiera con la China per il lago Kel Suu
What's excluded
  • Internazionali voli
  • Spese personali
  • Supplemento per camera singola
  • Assicurazione
  • Check-in di prima mattina
  • Guida anglofona – 995$ per gruppo
  • Pranzo\Cena – 242$ per persona
  • Attivita`opzionali
  • Tutto quanto non specificato ne LA QUOTA COMPRENDE

Itinerary

Giorno 1. Aeroporto – Bishkek (ca. 30 km., 40 min)

Giorno 1. Aeroporto – Bishkek  (ca. 30 km., 40 min)

Arrivo all’aeroporto «Manas» da dove la nostra team vi condurrà in hotel situato nella capitale.

Dopo la colazione e riposo, verso le 10 di mattina inizieremo il nostro giro nella capitale attorniata dalle alte montagne del «Kirghizistan Alatau» sempre innevate. Visiteremo il cuore della città, la piazza Ala-Too, dove si trova il Museo Storico Statale. Dopo, possiamo godere una passeggiata nel parco delle belle arti, uno dei luoghi preferiti del popolo locale.

Bishkek è conosciuta anche come la città più verde dell’Asia Centrale grazie ai suoi innumerevoli parchi e vicoli che rendono la città un luogo ideale per vivere. Dopo pranzo, avremo il tempo di visitare il mercato locale «Osh» bazar. Qui potrete apprezzare la creatività e il talento degli artigiani locali. Troverete prodotti d`ogni genere.

Per la cena, andiamo in uno dei migliori ristoranti di Bishkek, dove potrete gustare squisiti piatti nazionali.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Hotel 3*(My Hotel o simile)

Giorno 2. Bishkek – Kyzyl-Oy (ca. 200 km., 5 h.)

Giorno 2. Bishkek – Kyzyl-Oy  (ca. 200 km., 5 h.)

Lasciando Bishkek avremo occasione di passare per il splendido passo «Too Ashu» che poi spostati nella Suusamir valle.  Appena ci troviamo oltre la valle, lasceremo la più sviluppata parte del Kirghizistan, saremo portati nella vera terra incontaminata dai nomadi kirghizi.

Nella pianura della valle si cambia il nostro corso,la strada diventa un po difficile e con nostro  vero fuoristrada attraverseremo tutto, dopo il viaggio si proseguirà lungo il fiume Kokomeren (uno dei più difficili fiumi per il rafting nel paese).

Arrivati in Kyzyl-Oy (villaggio di montagna situato all’altezza di 1800 m), potrete scattare delle foto dei straordinari paesaggi con maestose montagne che circondano per sempre il paese.

Particolarmente colorata è l’argilla rossa che copre le montagne dal basso verso l’alto. Questa argilla è stata utilizzata come materiale nel villaggio.

Pe la notte ci fermiamo nel villaggio di Kyzyl-Oy in una famiglia locale.  Cena nel guesthouse.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Guesthouse ( CBT guesthouse o simile )

Giorno 3. Kyzyl-Oy – Son Kul (ca. 180 km., 4 h.)

Giorno 3. Kyzyl-Oy – Son Kul (ca. 180 km., 4 h.)

Dal villaggio di Kyzyl-Oy la strada di nuovo ci porta nella gola, si deve proseguire per alcuni chilometri lungo il fiume di montagna. Lo scopo di questo giorno e` di raggiungere il lago Son Kul, per questo e` necessario superare un altra valle, la strada della quale si snoda attraverso la miniera di carbone “Kara-Ketce”.

Pomeriggio arriviamo sulla sponda meridionale del lago Son Kul, dove conosceremo la cultura e le tradizioni del Kirghizistan, goderemo il cibo della cucina nazionale e dormiremo nella tradizionale yurta kirghiza (Si tratta della dimora tradizionale dei popoli nomadi dell’Asia centrale, a pianta circolare e formata da una struttura in legno ricoperta da strati di feltro, decorata al suo interno con tappeti e ricami)

Nota: abitabilita` nella yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità.

Pasto incluso: colazione,cena

Sistemazione: Yurta  (servizi igienici condivisi )

Opzionale:  Equitazione, nazionale gioco con i cavalli

Giorno 4. Son Kul – Tash Rabat (ca. 260 km., 4 h.)

Giorno 4.  Son Kul – Tash Rabat  (ca. 260 km., 4 h.)

Avrete l’Indimenticabile mattina,con l’aria fresca,la vista al lago alpino circondato da imponenti innevate catene montuose.

Dopo continueremo il nostro viaggio che attraversa un bellissimo passo chiamato «Moldo Ashu», ci sposteremo verso l’antica sosta delle carovane o meglio sulla Via Della Seta – «Tash Rabat».

Il pernottamento avremo nella yurta, dove degusteremo i piatti kirghizi nazionali accompagnati con le bevande tipiche e vedremo degli animali selvatici.

Nota: abitabilita` nella yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Yurta (servizi igienici condivisi )

Opzionale: equitazione

Giorno 5. Tash Rabat – Kel Suu (ca. 250 km., 5 h.)

Giorno 5. Tash Rabat – Kel Suu (ca. 250 km., 5 h.)

La mattina prima di partire visiteremo il complesso storico Tash Rabat, è un monumento storico fondato dai monaci nel X secolo. Durante la storia della Via della Seta, Tash Rabat ha perso il suo significato religioso e la funzione principale del monastero era quella di fornire un soggiorno a carovane e viaggiatori.

Dopo la nostra strada ci portera` sempre più vicino al confine cinese, l’obiettivo di questa giornata sara` – raggiungere il lago di Kel Suu. Si trova ad un’altitudine di 3400 metri al livello del mare. Circondato da ripide rocce da tutti i lati, il lago è ricco di grotte, e isole di pietra.

Arriviamo al campo delle yurte e dopo un po ‘di riposo, faremo un’escursione al lago (circa 2 ore) o se vuoi puoi cavalcare (circa 1 ora) (opzionale).

Pranzo avremo lungo il percorso in mezzo alla natura. La cena sulla riva del lago.

Nota: abitabilita` nella yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Yurta (servizi igienici condivisi )

Opzionale: equitazione

Giorno 6. Kel Suu

Giorno 6. Kel Suu

Passeremo un’intera giornata sulla zona del lago di montagna. Avrete tempo libero per rillassarvi, scoprire meglio la zona e fare delle belle fotografie.

La cena e pranzo sulla riva del lago.

Pasto incluso: colazione

Nota: abitabilita` nella yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità.

Sistemazione: Yurta (servizi igienici condivisi )

Opzionale: equitazione

 

Giorno 7. Kel Suu – Naryn (ca. 160 km., 5-6 h.)

Giorno 7. Kel Suu – Naryn  (ca. 160 km., 5-6 h.)

Colazione nella yurta e partenza.

Oggi ci muoviamo nella direzione di citta` Naryn (e` il centro della regione Naryn), lungo il percorso passeremo per la valle (jailoo) – Bosogo`, dove possiamo gustare il latte di cavallo chiamato Kumis (la bevanda nazionale un`po alcolica).

Arrivati al Naryn ci ritroveremo di nuovo nella civiltà. Dopo di che` avremo tempo libero.

Sistemazione in hotel al centro di Naryn. Cittadina composta principalmente da popolazione kyrghiza situata sull’omonimo fiume che è il più grande di tutta l’Asia centrale.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Hotel (Khan Tengri o simile)

Giorno 8. Naryn – Bokonbaevo – Skazka – Tamga (ca. 290 km., 4-5 h.)

Giorno 8. Naryn – Bokonbaevo – Skazka – Tamga  (ca. 290 km., 4-5 h.)

La mattina, partiremo alla perla del Kirghizistan. Andiamo sulla riva meridionale del lago Issyk Kul, che si trova a 1600 m sopra il livello del mare e misura ben 170 km di lunghezza e 70 km di larghezza, dimensioni che ne fanno il secondo lago alpino più grande del mondo. In passato il lago, inaccessibile agli stranieri, veniva utilizzato dalla Marina Militare sovietica per testare siluri ad alta precisione lontano da occhi indiscreti.

Per la strada,ci fermeremo in Bokonbaevo dove incontreremo il falconiere con il suo uccello da preda. La caccia con le aquile, un’attività tuttora praticata, che ha radici lontane, risalente alla conquisa dell’Asia Centrale da parte dei Mongoli nei secoli XII. Caccia con l`aquila ( opzionale )

Si effettua una sosta al canyon Skazka, un luogo magico che presenta formazioni rocciose di svariate forme scolpite dagli agenti atmosferici e dai colori mutevoli che vanno dal rosso vivo alle venature più chiare.

La sera, quando arriveremo a Tamga potete provare la “banya” sauna russa.Pernottamento a Tamga da una famiglia russa.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Guesthouse ( Pavel guesthouse o simile )  

Giorno 9. Tamga - Jety Oguz – Karakol (ca. 150 km., 2 h.)

Giorno 9. Tamga - Jety Oguz – Karakol  (ca. 150 km., 2 h.)

La gola di Gety-Oguz situata sui straordinari pendii delle rocce, fittamente ricoperta di erba e alberi di conifere che da lontano ricordano morbido tappeto. All’ingresso della gola si trova una roccia che assomiglia ad un cuore spezzato, mentre in cima si può ammirare la roccia “dei sette buoi”: si tratta di un luogo antico e ricco di leggende, che durante il periodo sovietico ospitò un famoso sanatorio.

In avanti se il tempo ci permettera`raggiungeremo la cascata che s`intitola «La treccia della rgazzina giovane». Tempo di cammino: 2 ore in totale

Dopo pranzo continueremo il nostro viaggio, nuova direzione è la città di Karakol, crocevia di diverse culture e cucine. Visiteremo la moschea Dungan, una costruzione unica nel suo genere, il cui stile ricorda una pagoda cinese. Si prosegue con la cattedrale ortodossa della Santa Trinità costruita interamente in legno e senza l’utilizzo di nessun chiodo, dove si trova una icona della madonna risalente al 1897.

Cena nel ristorante locale a Karakol, dov`e` possibile gustare piatti tipici locali.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Guesthouse ( Jamilya guesthous o simile )

Opzionale: cena con la famiglia dungan,piu master class culinario  

Giorno 10. Karakol – Grigoriev e Semienov gole – Chon Kemin (ca. 320 km., 5 h.)

Giorno 10. Karakol – Grigoriev e Semienov gole – Chon Kemin  (ca. 320 km., 5 h.)

Prima colazione e partenza verso la parte nord del lago Issyk Kul fino alla gola Grigorievskoe e Semionovskoye. Piccola escursione a piedi per esplorare le magnifiche gole ricoperte dalle fitte foreste.

La sera arriviamo nella gola di Chon Kemin.Dove potremmo fare una paseggiata nella gola.
Pranzo lungo la strada. Cena e pernottamento nelle tipiche case a Chon Kemin.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Guesthouse ( Kemin guesthouse o simile )

Opzionale : equitazione

Giorno 11. Chon Kemin - Torre Burana – Bishkek (ca. 200 km., 3 h.)

Giorno 11. Chon Kemin - Torre Burana – Bishkek  (ca. 200 km., 3 h.)

Prima colazione e successiva partenza per Bishkek.

Durante il percorso si sosta per visitare il complesso archeologico della Torre di Burana, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Questo antico minareto situato a circa 12 km dalla città di Tokmok è testimonianza di una città fondata nel IX secolo, che ricoprì un ruolo strategico importante sulla Via della Seta. Il piccolo museo custodisce inoltre gli oggetti ritrovati durante gli scavi, tra cui una collezione di sculture sepolcrali in pietra.

A Tokmok si pranza insieme ad una famiglia locale. Nel pomeriggio si prosegue verso Bishkek.

All’arrivo, possibilità di visitare l’Osh bazar,comprare dei suovenir.

Pomerriggio avremo la cena in un nazionale colorito tipico chirghizo ristorante.

Sistemazione: Hotel 3*(My Hotel o simile)

Giorno 12. Fine del viaggio (ca. 30 km., 40 min.)

Trasferimento in aeroporto per vostro volo di ritorno.

Private tour
Season Maggio –Settembre
Duration 12 giorni / 11 notti
Group 2 - 10 pax
1435 USD 2 pax
915 USD 4 pax
775 USD 6 pax
680 USD 8 pax
625 USD 10 pax