Pamir Highway – tetto del mondo (Kirghizistan e Tagikistan)

Description

È un affascinante viaggio in Kirghizistan e Tagikistan dove attraversi molti passi di alta montagna, strade spettacolari, vedrai anche monumenti di cultura unica islamica, buddista di Pamir!

What's included
  • Tutti transferimenti in comfortabile veicolo con aria condizionata 4x4 (2-4 pax per auto)
  • Professionale conducente anglofono
  • Sistemazione descritto nel programma (yurta, hotel, guesthouse)
  • Colazione
  • Visite dei luoghi lungo il percorso
  • Acqua minerale 0.5l
What's excluded
  • Internazionali voli
  • Spese personali
  • Assicurazione
  • VISTO per il Tagikistan + permesso GBAO
  • Supplemento per camera singola
  • Check-in di prima mattina – 30 USD
  • Guida anglofona – 1360$ per gruppo (a disposizione per gruppo di 2-3 pax)
  • Pranzo\Cena – 245$ per persona
  • Attivita`opzionali
  • Tutto quanto non specificato ne LA QUOTA COMPRENDE

Itinerary

Giorno 1. Aeroporto – Bishkek

Giorno 1. Aeroporto – Bishkek

Arrivo all’aeroporto «Manas» da dove la nostra team vi condurrà in hotel situato nella capitale Bishkek.

Dopo la colazione e riposo, verso le 10 di mattina inizieremo il nostro giro nella capitale attorniata dalle alte montagne del «Kirghizistan Alatau» sempre innevate. Visiteremo il cuore della città, la piazza Ala-Too, dove si trova il Museo Storico Statale. Dopo, possiamo godere una passeggiata nel parco delle belle arti, uno dei luoghi preferiti del popolo locale.

Bishkek è conosciuta anche come la città più verde dell’Asia Centrale grazie ai suoi innumerevoli parchi e vicoli che rendono la città un luogo ideale per vivere. Dopo pranzo, avremo il tempo di visitare il mercato locale «Osh» bazar. Qui potrete apprezzare la creatività e il talento degli artigiani locali. Troverete prodotti d`ogni genere.

Per la cena, andiamo in uno dei migliori ristoranti di Bishkek, dove potrete gustare squisiti piatti nazionali.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Hotel 3*(My Hotel o simile)

Giorno 2. Bishkek – Toktoghul

Giorno 2. Bishkek – Toktoghul

All’inizio del nostro viaggio dobbiamo superare 2 colli delle montagne chiamati “Too Ashu” e “Alabel” nonostante il caldo garantiamo di entrare in un vero e proprio inverno.

Sul nostro percorso visitiamo la città Toktoghul, dove c`e il più grande serbatoio dell`acqua in Kirghizistan. Avremo tempo libero per scoprire questo posto.E`possibile fare anche il bagno.

Cena e pernottamento sara`previsto in un mini hotel situato sulla rive del lago.

Pasto incluso: colazione


Sistemazione: Hotel (Kok Bel Inn o simile) 

Giorno 3. Toktoghul – Arslanbob

Giorno 3. Toktoghul – Arslanbob

Dopo la prima colazione, continueremo il nostro viaggio verso Arslanbob, l’unica grande foresta di noci in Asia Centrale .

Sulla strada ci fermeremo per avere un pranzo. Durante il trasferimento, potete apprezzare i paesaggi mozzafiato e scattare delle foto.

Pranzo lungo la strada al sacco o nel ristorante.

Nel pomeriggio ci dirigeremo verso il villaggio montano Arslanbob, conosciuto per l’atmosfera tranquilla, dovuta alla sua posizione isolata.

* Non è consentito fumare e bere alcolici nella pensione di Zahid guesthouse.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Guesthouse (Zahid guesthouse o simile)

Giorno 4. Arslanbob – Uzghen – Osh

Giorno 4. Arslanbob – Uzghen – Osh

Colazione e partenza verso la “seconda” capitale Osh.

Guidando verso la città di Osh passeremo per la città di Uzghen. A Uzghen puoi visitare l’antico mausoleo e la torre. Questa città fu la capitale dello stato di Karakhanid nell’XI-XII secolo.

Attraverserai la valle di Fergana con i suoi infiniti campi. Questa valle è il più importante produttore di prodotti agricoli.

Nel pomeriggio raggiungiamo la città di Osh. È possibile visitare la famosa montagna sacra “Sulaiman Too” e i mercati locali.

Pasti inclusi: colazione

Sistemazione: Hotel 3* (Silk Way Boutique o simile)

Giorno 5. Osh – Campo base di Lenin Peak

Giorno 5. Osh – Campo base di Lenin Peak

Colazione in hotel e partenza.

Passiamo il passo Taldyk lungo la strada Pamir fino al villaggio di Sary Tach. Inoltre, il sentiero attraversa la valle di Alay.

Pranzo sulla strada.

Dopo arrviamo verso il campo base ai piedi del Lenin Peak (7134 m).

Cena e sistemazione in campo tendato, nelle tradizionali “yurte”. Si tratta della dimora tradizionale deipopoli nomadi dell’Asia centrale, a pianta circolare e formata da una struttura in legno ricoperta da strati di feltro, decorata al suo interno con tappeti e ricami.

Cena e pernottamento in yurta (servizi igienici condivisi)

Pasto incluso: colazione
Nota: capacità della yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità.

 Sistemazione: Yurta

Giorno 6. Lenin Peak – Murgab

Giorno 6. Lenin Peak – Murgab

Al mattino guidiamo verso il punto di confine Kyzyl Art con il Tagikistan.

Andiamo a Murgab (135 km) attraverso il Passo Ak Baytal (4 655 m), il tratto più alto della strada nell’ex Unione Sovietica. Qui il terreno diventa molto roccioso. Qui vivono popolazioni di etnia Kyrgyz con le loro tipiche yurta. I Kyrghyz sono un popolo nomade sunnita musulmano di origine paleo-siberiano che parla la lingua kirghisa. Viaggiando lungo l’antica via della seta, hanno trovato pascoli permanenti nelle pianure del Pamir. Prima del 18° secolo gli antenati del popolo Kyrghyz del piccolo Pamir, avevano usato questi stessi altopiani come i loro quartieri estivi. Quando i sovietici conquistarono l’Asia centrale e decisero di colonizzare con la forza le tribù nomadi della regione, i kirghyz decisero di rimanere permanentemente nei loro quartieri estivi.

In serata raggiungiamo Murgab. Sistemazione guesthouse.

Murgab si trova in una valle ad un’altitudine di circa 3000 m sul livello del mare e circondato da alte vette. Il cielo notturno ha la migliore vista della Via Lattea mai immaginabile.

Pernottamento e cena in hotel.

Pasti inclusi: colazione

Sistemazione: Hotel 3* (Pamir Hotel o simile)

Giorno 7. Murgab – Langar

Giorno 7. Murgab – Langar

Sarà una lunga giornata perché il nostro viaggio sarà verso il lago Bulunkul e alla fine della giornata arriverete nella valle del Vakhan. Il viaggio verso il lago Bulunkul sarà attraverso la pittoresca valle dell’Alichur.

Bulunkul è un piccolo villaggio fuori dal mondo a 3.700m. Si dice sia la località più fredda del Tajikistan e tra le più fredde di tutta l’Asia centrale. Qui la temperatura più bassa registrata è stata di -63° C. Infatti nel villaggio c’è anche una stazione meteorologica. Si giunge qui per lo scenario magnifico che regalano i 2 laghi d’acqua dolce: Bulunkul Lake appena fuori dal villaggio, il cui colore dell’acqua è un sottile gioco di viola e blu scuro alla luce del sole, e il lago Yashil-Kul (Lago Verde), un lago molto più grande situato appena oltre la collina. Dal villaggio infatti un breve tratto di pista conduce allo Yashil-Kul, un surreale lago turchese incastonato in un deserto dalle tonalità ocra.

Dopo pranzo all`aperto si ritorna sulla strada principale per raggiungere Langar (126 km) lungo il passo Khargush 4.344 m.

Quando entriamo nel corridoio di Wakhan, ci saranno viste meravigliose sul Pamir e sull’Hindu-Kush. Mentre guideremo al confine afgano avrai la possibilità di vedere gli insediamenti afgani. La vista è severa e deserta.

Pernottamento nella pensione a Langar.

Pasti inclusi: colazione

Sistemazione: Guesthouse (Behruz Guesthouse o simile)

Giorno 8. Langar – Khorog

Giorno 8. Langar – Khorog

Dopo la colazione, ci dirigeremo verso Ishkashim, che si trova alla foce del fiume Wakhan. È un luogo storico in cui nel 19 ° secolo gli imperi britannico e russo hanno firmato un accordo sull’aggiunta di una striscia della valle del Wakhan in Afghanistan e sulla creazione di una zona cuscinetto neutrale tra i due imperi.

Continuiamo verso Khorog (130 km), il centro della regione di Gorny Badakhshan.

Sulla strada vedremo le sorgenti calde. Qui l’acqua minerale sale sulla superficie da grandi profondità a piccoli e grandi getti, sotto forma di micro geyser di acqua calda. L’acqua è fangosa dai depositi di calcare e contiene sfere di calcio.

Pasti inclusi: colazione

Sistemazione: Hotel 3* (Lal Hotel o simile)

Giorno 9. Khorog – Kalai - Khumb

Giorno 9. Khorog – Kalai - Khumb

Lasciamo Khorog per andare a Kalai-Khumb nel distretto di Darvaz, attraversando la città di Kulob e il passo di Khaburobod, lungo il fiume Panj ai confini con l’Afghanistan.

Da Khorog, la strada si unisce al fiume Panj, che unisce il confine del Tagikistan con l’Afghanistan. Questo è un posto affascinante. Sul lato tagico del fiume, la strada è asfaltata e gli edifici hanno elettricità e sono costruiti con metallo e vetro. Sul lato afghano – distante solo circa 100 m – la strada è tutto fuoristrada e gli edifici sono costruiti con fango e legno.

In serata siamo a Kalai-Khumb. Sistemazione in hotel locale.

Pasti inclusi: colazione

Sistemazione: Hotel 3* (Karon Palace Hotel o simile)

Giorno 10. Kalai Khumb – Dushanbe

Giorno 10. Kalai Khumb – Dushanbe

Oggi, l’intera giornata passeremo sulla strada, guidando da Khalaikum alla capitale del Tagikistan.

Guideremo attraverso le città di Kulob e Dangara. Il bellissimo paesaggio e la vista delle cime innevate e numerosi passaggi non lasceranno indifferenti.

Ci fermiamo lungo la strada nella fortezza di Khulbuk, nel bacino idrico di Nurek e in alcuni villaggi per fare conoscenze con la vita locale.

Pasti inclusi: colazione

Sistemazione: Hotel 3* (Rohat Hotel o simile)

Giorno 11. Dushanbe

Giorno 11. Dushanbe

Colazione in hotel e pronti a scoprire Dushanbe.

Dushanbe in lingua tagiko significa “lunedì” (alcuni secoli prima c’era un grande villaggio nella zona degli incroci e la gente faceva il grande bazar il lunedì). Adesso è una nuova città verde con molti parchi e fontane

Visitiamo Rudaki piazza, Ismail Somoni Monumento e Friendship Palazzo.

Chiunque sia interessato all’archeologia può visitare il Museo delle antichità nazionale. Le mostre in questo museo provengono principalmente da civiltà pre-islamiche del Tagikistan (greco / battriano, buddista, indù e zoroastriano).

L’elemento centrale è il Buddha disteso di 14 metri nel Nirvana. Dopo la tragica distruzione delle statue di Bamiyan in Afghanistan, questa è la più grande statua di Buddha conservata in Asia centrale.

Cena e pernottamento in hotel.

Pasti inclusi: colazione

Sistemazione: Hotel 3* (Rohat Hotel o simile)

Giorno 12. Fine del viaggio

Trasferimento in aeroporto per vostro volo di ritorno.

Private tour
Season Maggio – Settembre
Duration 12 giorni / 11 notti
Group 2 - 4 pax
2780 USD 2 pax
2025 USD 3 pax
1645 USD 4 pax