Alla scoperta del Kirghizistan in bicicletta

Description

Goditi le viste pittoresche del Kirghizistan andando in bicicletta. Scoprirai la magica terra dei nomadi e ti metterai alla prova superando i passi delle montagne celesti.

What's included
  • Tutti transferimenti in comfortabile veicolo con aria condizionata
  • Professionale conducente
  • Guida anglofona per tutto il viaggio
  • Veicolo per biciclette (4-10 pax)
  • Sistemazione descritto nel programma (yurta, hotel, guesthouse,tende )
  • Pensione completa
  • Visita dei luoghi lungo il percorso
  • Noleggio delle biciclette
  • Tenda ( 2 persone per tenda )
What's excluded
  • Internazionali voli
  • Spese personali
  • Supplemento per camera singola
  • Assicurazioni per il vostro viaggio
  • Check-in di prima mattina
  • Mance per guida,autista ect
  • Attivita`opzionali
  • Facchini per bagagli in hotel e aeroporto
  • Bevande alcoliche
  • Sacco a pelo e materassini
  • Attrezzatura da ciclismo (casco ed ecc.)

Itinerary

Giorno 1. Aeroporto – Bishkek (ca. 30 km, 40 min)

Giorno 1. Aeroporto – Bishkek  (ca. 30 km, 40 min)

Arrivo all’aeroporto «Manas» da dove la nostra team vi condurrà in hotel situato nella capitale.

Dopo la colazione e riposo, verso le 10 di mattina inizieremo il nostro giro nella capitale attorniata dalle alte montagne del «Kirghizistan Alatau» sempre innevate. Visiteremo il cuore della città, la piazza Ala-Too, dove si trova il Museo Storico Statale. Dopo, possiamo godere una passeggiata nel parco delle belle arti, uno dei luoghi preferiti del popolo locale.

Bishkek è conosciuta anche come la città più verde dell’Asia Centrale grazie ai suoi innumerevoli parchi e vicoli che rendono la città un luogo ideale per vivere. Dopo pranzo, avremo il tempo di visitare il mercato locale «Osh» bazar. Qui potrete apprezzare la creatività e il talento degli artigiani locali. Troverete prodotti d`ogni genere.

Per la cena, andiamo in uno dei migliori ristoranti di Bishkek, dove potrete gustare squisiti piatti nazionali.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Hotel 3*(My Hotel o simile)

Giorno 2. Bishkek – Suusamyr - Kyzyl Oy (ca. 155 km, 3h of transfer) (Cicilismo)

Giorno 2. Bishkek – Suusamyr - Kyzyl Oy  (ca. 155 km, 3h of transfer) (Cicilismo)

La mattina dopo la colazione lasciamo la capitale e partiamo per la valle di Suusamyr. Prendiamo la strada che porta a sud del paese.

Lasciata la valle del Chuy, superiamo il bellissimo passo Too Ashuu e arriviamo alla valle di Suusamyr. Non appena attraversiamo il passo, lasciamo la parte più sviluppata del Kirghizistan e verremo portati nella terra vergine dei nomadi.

Scendiamo dal passo nella valle e svoltiamo a sinistra cambiando l’autostrada per fuoristrada. Dal villaggio di Suusamyr proseguiamo sulle biciclette,lungo il fiume Kokomeren.

Per la notte dormiremo nelle tende sulla riva del fiume non lontano dal villaggio di Kyzyl Oy.

Cena nel campo tendato.

Ciclismo: 35 km (fuoristrada, lievi pendenze)

Sistemazione: Tenda

Giorno 3. Kyzyl Oy - Kara Keche - Son Kul (ca. 100km, 2h di trasferimento) (ciclismo)

Giorno 3. Kyzyl Oy - Kara Keche - Son Kul (ca. 100km, 2h di trasferimento) (ciclismo)

Dopo colazione, la strada dal villaggio di Kyzyl Oy conduce al lago Son Kul.

L’obiettivo di questa giornata è raggiungere il lago e per questo è necessario superare il passo di montagna vicino alla miniera di carbone Kara Keche di 3400 metri.

Pic-nic sulla strada. Dal passo prendiamo le bici e scendiamo al lago in bici.

Nel pomeriggio si effettua una passeggiata nei dintorni del lago alpino Songkol, situato all’interno delle montagne del Tien Shan ad un’altitudine di 3016 metri. La strada da percorrere per raggiungerlo è molto ventosa e sembra non finire mai, per questo il lago viene anche chiamato in lingua kirghiza “l’ultimo lago”. La zona circostante è invece considerata una delle migliori del Paese per il pascolo, dove gli abitanti del villaggio conducono il loro bestiame.

Sistemazione in campo tendato, nelle tradizionali “yurte”. Si tratta della dimora tradizionale deipopoli nomadi dell’Asia centrale, a pianta circolare e formata da una struttura in legno ricoperta da strati di feltro, decorata al suo interno con tappeti e ricami.

Cena nella yurta.

Ciclismo: 30-40 km (off road, – 400 m)

Nota: capacità della yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità

Sistemazione: Yurta

Opzionale: equitazione

Giorno 4. Son Kul (Ciclismo)

Giorno 4. Son Kul (Ciclismo)

Colazione nel campo di yurta.

Oggi si può godere delle splendide viste sul lago respirando pura aria di montagna tutto in bici.

Pic-nic sulla strada.

Cena nel campo di yurta.

Ciclismo: 40-50 km (fuoristrada, lievi pendenze)

* Nota: 6 persone per una yurta. Ma in bassa stagione, è possibile ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità. I bagni sono fuori. Nessuna doccia nel campo.

Sistemazione: Yurta

Giorno 5. Son Kul – Naryn (120 km, 2h di trasferimento) (Ciclismo)

Giorno 5. Son Kul – Naryn (120 km, 2h di trasferimento) (Ciclismo)

Una mattinata indimenticabile con aria fresca e una splendida vista sul lago circondato da catene montuose.

Dopo aver fatto colazione nella yurta, riprendiamo le bici e pedleremo al passo Moldo Ashuu di 3350 metri di altitudine. Scendiamo in bici e gireremo verso la città di Naryn. Cittadina composta principalmente da popolazione kyrghiza situata sull’omonimo fiume che è il più grande di tutta l’Asia centrale.

Pranzo a Naryn. Cena e pernottamento in hotel al centro.

Ciclismo: 40 km (fuori strada, +350 m, -1100 m)

Sistemazione: Hotel 3* (Khan Tengri Hotel o simile )

Giorno 6. Naryn – Kyzyl Tuu - Ak Say (ca. 230 km, 3h)

Giorno 6. Naryn – Kyzyl Tuu - Ak Say (ca. 230 km, 3h)

Dopo colazione, guidiamo verso il lago Issyk Kul, la perla del Kirghizistan. Sulla strada pranziamo nel ristorante.

Andiamo verso i canyon di Ak Say. Attraversando la sponda meridionale del lago, visiteremo il villaggio di Kyzyl Tuu, i abitanti di questo vilaggio producono le yurte. Potremo visitare una di queste famiglie e vedere la costruione della yurta ( opzionale)

Prossima fermata i canyon. Arrivando sulla spiaggia selvaggia installiamo le nostre tende.

E`possibile nuotare nel lago Issyk Kul.

La sera, godiamo il ​​tramonto sul lago durante la cena.

Sistemazione: Tenda

Giorno 7. Ak Say – Lago Salato – Ak Say (Ciclismo)

Giorno 7.  Ak Say – Lago Salato – Ak Say (Ciclismo)

Dopo la prima colazione, ci si dirige verso il piccolo lago salato che dista 10 km dal campo tendato. La rotta è piatta senza molti cambiamenti di quota.

Puoi nuotare in questo piccolo lago che ricorda il Mar Morto. Questo lago è salato per il risultato dell’abbassamento del lago Issyk Kul. I fanghi del lago sono usati per trattare i problemi della pelle.

Dopo aver fatto bagno,si ritorna nel nostro campo, è possibile salire fino al punto panoramico da cui si apre una bellissima vista sui canyon e sul lago.

Ciclismo: 20 km (fuoristrada, lievi pendenze)

Sistemazione: Tenda

Giorno 8. Ak Say – Bokonbaevo - Skazka- Tamga (ca. 80 km, 1-2h)

Giorno 8.  Ak Say – Bokonbaevo - Skazka- Tamga (ca. 80 km, 1-2h)

La mattina, partiremo alla perla del Kirghizistan. Andiamo sulla riva meridionale del lago Issyk Kul, che si trova a 1600 m sopra il livello del mare e misura ben 170 km di lunghezza e 70 km di larghezza, dimensioni che ne fanno il secondo lago alpino più grande del mondo. In passato il lago, inaccessibile agli stranieri, veniva utilizzato dalla Marina Militare sovietica per testare siluri ad alta precisione lontano da occhi indiscreti.

Per la strada,ci fermeremo in Bokonbaevo dove incontreremo il falconiere con il suo uccello da preda. La caccia con le aquile, un’attività tuttora praticata, che ha radici lontane, risalente alla conquisa dell’Asia Centrale da parte dei Mongoli nei secoli XII. Caccia con l`aquila ( opzionale )

Si effettua una sosta al canyon Skazka, un luogo magico che presenta formazioni rocciose di svariate forme scolpite dagli agenti atmosferici e dai colori mutevoli che vanno dal rosso vivo alle venature più chiare.

La sera, quando arriveremo a Tamga potete provare la “banya” sauna russa.

Pernottamento a Tamga da una famiglia russa. Bagni privati in ogni camera.

Sistemazione: Guesthouse ( Pavel guesthouse o simile )  

Giorno 9. Tamga - Jety Oguz – Karakol (ca. 150 km., 2 h.)

Giorno 9. Tamga - Jety Oguz – Karakol (ca. 150 km., 2 h.)

La gola di Gety-Oguz situata sui straordinari pendii delle rocce, fittamente ricoperta di erba e alberi di conifere che da lontano ricordano morbido tappeto. All’ingresso della gola si trova una roccia che assomiglia ad un cuore spezzato, mentre in cima si può ammirare la roccia “dei sette buoi”: si tratta di un luogo antico e ricco di leggende, che durante il periodo sovietico ospitò un famoso sanatorio.

In avanti se il tempo ci permettera`raggiungeremo la cascata che s`intitola «La treccia della rgazzina giovane». Tempo di cammino: 2 ore in totale

Dopo pranzo continueremo il nostro viaggio, nuova direzione è la città di Karakol, crocevia di diverse culture e cucine. Visiteremo la moschea Dungan, una costruzione unica nel suo genere, il cui stile ricorda una pagoda cinese. Si prosegue con la cattedrale ortodossa della Santa Trinità costruita interamente in legno e senza l’utilizzo di nessun chiodo, dove si trova una icona della madonna risalente al 1897.

Cena nel ristorante locale a Karakol, dov`e` possibile gustare piatti tipici locali.

Pasto incluso: colazione

Sistemazione: Guesthouse ( Jamilya guesthous o simile )

Giorno 10. Karakol – Grigoriev e Semienov gole – Chon Kemin (ca. 300 km, 4 h of transfer) (Ciclismo)

Giorno 10. Karakol – Grigoriev e Semienov gole – Chon Kemin (ca. 300 km, 4 h of transfer) (Ciclismo)

Prima colazione e partenza verso la parte nord del lago Issyk Kul fino alla gola Grigorievskoe e Semionovskoye. Piccola escursione a piedi per esplorare le magnifiche gole ricoperte dalle fitte foreste.

Dopo l`escursione prnazo all`aperto e in bici scendiamo verso la strada che ci portera`a Chon Kemin.

La sera arriviamo nella gola di Chon Kemin. Dove potremmo fare una paseggiata nella gola.

Cena e pernottamento nelle tipiche case a Chon Kemin.

Ciclismo: 15 km (off road, – 500 m)

Sistemazione: Guesthouse ( Kemin guesthouse o simile )

Giorno 11. Chon Kemin - Torre Burana – Bishkek (ca. 200 km., 3 h.)

Giorno 11. Chon Kemin - Torre Burana – Bishkek (ca. 200 km., 3 h.)

Prima colazione e successive partenza per Bishkek. Durante il percorso si sosta per visitare il complesso archeologico della Torre di Burana, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Questo antico minareto situato a circa 12 km dalla città di Tokmok è testimonianza di una città fondata nel IX secolo, che ricoprì un ruolo strategico importante sulla Via della Seta. Il piccolo museo custodisce inoltre gli oggetti ritrovati durante gli scavi, tra cui una collezione di sculture sepolcrali in pietra.

A Tokmok si pranza insieme ad una famiglia locale. Nel pomeriggio si prosegue verso Bishkek. All’arrivo, possibilità di visitare l’Osh bazar,comprare dei suovenir.

Pomerriggio avremo la cena in un nazionale colorito tipico chirghizo ristorante.

Sistemazione: Hotel 3*(My Hotel / Rixon o simile)

Giorno 14. Fine del viaggio (ca. 30 km, 40 min)

Trasferimento in aeroporto per vostro volo di ritorno.

Private tour
Season Maggio – Settembre
Duration 12 giorni / 11 notti
Group 2 - 10 pax
1950 USD 2 pax
1955 USD 4 pax
1737 USD 6 pax
1507 USD 8 pax
1375 USD 10 pax